Skip to content

Abbronzatura

Tutto per una abbronzatura naturale, sicura e intensa

Abbronzatura naturale

Nella nostra guida, troverai tutti i segreti per ottenere una abbronzatura perfetta. Che sia naturale, artificiale o voce, ti svelerò come renderla sicura e duratura.

All’interno troverai tantissimi contenuti di approfondimento dal nostro blog. Qui in basso, puoi scorrere dall’indice, per trovare le tematiche che più ti interessano.

Prepara la pelle alla tintarella

Prima di poter sviluppare l’abbronzatura, dobbiamo cominciare a preparare la pelle alla tintarella. Dopo tanto tempo coperta da vestiti e cappotti, l’esposizione al sole dovrà essere graduale.

Per avere un abbronzatura sicura, senza macchie e uniforme, comincia a prendere un pò di sole nelle belle giornate. Se il tempo lo consente già a marzo, oppure a giugno. Passa qualche minuto in giardino o sul balcone. Se hai la fortuna di vivere vicino al mare, potresti andare in spiaggia, oppure in qualche parco della tua città.

Come ottenere un’abbronzatura naturale

Per ottenere un’abbronzatura naturale, utilizza sempre una buona protezione solare. Le prime volte sotto al sole, almeno una SPF 30, qualunque sia la tonalità della tua pelle. La crema solare, ti eviterà le scottature, anche impercettibili e i danni alla pelle. Ti potrebbe essere utile la mia guida sulla scelta del fattore protettivo. »

Se lo desideri appena avrai preso del colorito, potrai dedicarti a intensificare la tua tintarella. Per questo ti serviranno degli acceleratori di abbronzatura. Che troverai spiegati nel dettaglio più avanti. Visita l’articolo: Quando mettere la protezione solare. »

Abbronzatura artificiale. Senza sole o fuori stagione

Per ottenere una tintarella intensa in inverno e autunno, ovviamente ti saranno di aiuto i solarium. Quando ti abbronzi sotto le lampade, non avrai bisogno della protezione solare. Questo perché il tempo sarà ridotto, e le lampade non sono così forti come i raggi solari in estate. Per una tintarella da solarium potrai utilizzare un intensificatole di abbronzatura senza protezione. Invece per una tintarella senza sole, ti saranno di aiuto gli autoabbronzanti, anche di questi troverai informazioni dettagliate più avanti.

Come abbronzarsi velocemente

Se le tue ferie estive sono brevi, e hai poco tempo da dedicare alla tintarella, gli acceleratori di abbronzatura ti aiuteranno.

Affinché l’esposizione non faccia male alla tua pelle, abituala prima al sole, con una protezione solare, anche in città e sul balcone. Una volta al mare, utilizza i superabbronzanti. Olio solare o crema abbronzante. Solitamente questi non contengono filtri, per cui è consigliato abbinarli alla protezione solare (si suggerisce SPF 30).

Devo mettere prima l’abbronzante o la protezione?

Applica prima la protezione solare, e lasciala assorbire completamente. In seguito spalma sul corpo, la crema abbronzante o l’olio solare. Ricorda che la protezione va applicata ogni due, tre ore. L’intensificatore di abbronzatura, se lo desideri puoi riapplicarlo subito dopo.

Il cloro leva l’abbronzatura?

No, il cloro di per sé non rimuove l’abbronzatura, ma la pelle secca e danneggiata dall’acqua clorata può sembrare meno abbronzata. L’idratazione e la cura della pelle aiutano a mantenere l’abbronzatura.

Abbronzatura perfetta uomo

Si sa che l’abbronzatura risalta i muscoli, e gli uomini con una tintarella perfetta risultano più affascinanti. Ma anche se non frequenti tutto l’inverno le palestre, un colorito olivastro, ti renderà più bello.

Solitamente i maschi, non amano passare troppo tempo stesi al sole, e più solitamente prendono un colore nero, mentre praticano sport in spiaggia, o anche camminando per lunghe passeggiate. Per un uomo che desidera una abbronzatura perfetta, le regole da seguire sono le stesse. Anche se spesso non la usi, la protezione solare è fondamentale. Ti risparmierà non pochi problemi alla pelle.

Nel nostro sito puoi trovare una guida dettaglia per una perfetta Abbronzatura uomo. Mentre se sei più audace, potrebbe interessarti la guida per una tintarella integrale maschile. Potrebbe anche interessarti il mio articolo slip o boxer al mare?

Trucchi per rendere la tintarella più duratura

Più che di trucchi, per rendere la tintarella più duratura, devi considerare un fattore. L’idratazione della pelle, renderà uniforme e duratura la tua abbronzatura. Per questo motivo, scegli creme, oli e protezioni a alto contenuto di ingredienti naturali.

L’esposizione al sole, asciuga e secca la pelle, mantenendola idrata, rimarrà giovane e morbida, prolungando nel tempo la tua abbronzatura. Una volta tornati dal mare, utilizza un bagno doccia che non lavi via l’abbronzatura, e subito dopo applica il doposole idratante. Vedrai che la tua tintarella si manterrà nel tempo.

Pelle nera in ogni parte del copro

Se questa estate desideri una pelle nera in ogni parte del corpo, nel nostro sito troverai i migliori consigli per ottenerla.

Abbronzatura viso

L’abbronzatura sul viso, richiede particolari attenzioni. In faccia la pelle è molto più delicata, per cui ti suggerisco di utilizzare sempre una protezione solare, 30 o superiore. Se passi molto tempo al mare, utilizza un capello e occhiali da sole, e di tanto in tanto, vai un pò di tempo all’ombra. È frequente che sul viso compaiono macchie a causa dell’abbronzatura. Scegli una protezione solare efficace e idratante.

Abbronzatura Gambe

Le gambe sono una parte del copro difficile da abbronzare. Ciò si deve al fatto che non sono esposte uniformemente al sole. Quindi cerca di girarti più volte, cambiando posizione. In questa parte la pelle è più secca, ha quindi bisogno di idratazione. Personalmente per abbronzare le gambe prediligo l’olio solare, anche perché le lascia ben lucide. Potresti utilizzare anche una crema abbronzante. Consulta la mia guida su come abbronzare le gambe. »

Tintarella su tutto il copro

Anche se sogni una pelle nera, o una tintarella dorata, l’abbronzatura deve essere ottenuta gradualmente. Utilizza gli intensificatori solamente quando avrai ottenuto un primo colorito.

Abbronzatura seno

Sono molte le donne che amano mantenere un seno abbronzato, e praticano il topless per avere una tintarella più estesa. Evitano così quella abbronzatura a strisce, lasciate dalla parte superiore del costume.

Molte ragazze per limitare i segni, utilizzano il tanga, per rendere più estetico e diffuso il colorito. Quando si espone il seno al sole, bisogna però prestare attenzione, la pelle in questa zona del corpo è più sensibile, principalmente perché non abituata ai raggi uv.

Le prime volte al sole è sempre necessaria una protezione solare di almeno 30. Quando avrai ottenuto una prima abbronzatura sul seno, potrai passare ai solari per intensificare il colore olivastro. Fai sempre attenzione che non ci siano limitazioni alla pratica del topless.

L’abbronzatura sul seno può portare benefici alla pelle e all’umore. Scopri come ottenere una meravigliosa abbronzatura topless con i nostri articoli.

Abbronzature integrali

Chi desidera una abbronzatura totale, e avere un contatto diretto con la natura, può provare il nudismo. Questa pratica offre molti benefici, per il copro e la mente, ma delle abbronzatura integrali richiedono precauzioni.

Oltre a cercarla in luoghi dov’è consentito, dovrai proteggere adeguatamente la tua pelle. Negli ultimi anni, si sono diffuse anche l’abbronzatura all’ano e abbronzatura perineale. Se le pratichi, utilizza sempre la corretta protezione solare. Nel nostro sito puoi trovare la guida per una tintarella integrale perfetta e sicura.

Come ottenere una abbronzatura dorata

Il sogno di molti, anche per questa estate 2024, è quello di ottenere una abbronzatura dorata. La pelle quando prende questa tonalità è particolarmente affascinante. Le colorazioni che può prendere sotto al sole dono diverse, ti saranno utili le nostre guide per scoprirlo. Scopri come ottenere una pelle dorata o mattone. »

Come evitare di abbronzarsi a macchie

Il sogno di tutti è ottenere una tintarella uniforme, se però l’esposizione al sole non è sicura è possibile che l’abbronzatura provochi delle macchie sulla pelle. Sopratutto sul viso, ma anche sulle gambe.

Queste macchie possono comparire perché non abbiamo usato o applicato bene la protezione solare. Come ti dicevo, questo cosmetico è necessario, sempre, nei primi giorni al sole. Dovresti applicarlo, sopratutto sul viso, anche in città, nelle giornate più calde. Se il sole è molto intenso, i sui raggi penetrano anche nei vestiti. Spesso erroneamente li consideriamo una valida barriera fisica. Ma non sempre è così.

Le persone con pelle secca o aree con condizioni dermatologiche particolari (come eczema o psoriasi), potrebbero sviluppare più facilmente le macchie dell’abbronzatura. In estate utilizza sempre una crema solare con ampio fattore protettivo, che sia in grado di idratare la pelle. Questa renderà meno probabile, la formazione delle macchi da abbronzatura.

La presenza di macchioline bianche sulla pelle

Le macchie bianche possono apparire sulla pelle abbronzata a causa di un infezione fungina, che interrompe la normale pigmentazione. Queste potrebbero essere anche marroni o rosate. Possono svilupparsi anche su pelli molto sensibili o in caso di vitiligine.

Generalmente però le macchioline bianche sull’abbronzatura sono dovute a un esposizione prolungata al sole, senza una adeguata protezione. Anche se utilizzi un fattore protettivo alto, oltre a riapplicarlo ogni due, tre ore, passa un pò di tempo all’ombra. Questo non pregiudicherà la tua abbronzatura, ma sarà benefico per la tua pelle.

Abbronzatura e smagliature

Le smagliature possono influire sull’abbronzatura, la differente pigmentazione della pelle, le rende più evidenti. Ciò si deve a una texture differente, su una pelle olivastra o nera.

Le smagliature purtroppo non possono abbronzarsi. Quelle più recenti che sono di solito di colore rosso o viola, possono rimanere prominenti. Con il tempo, tendono a sbiancarsi e diventare argento o bianche, e queste possono apparire ancora più evidenti contro una pelle più scura.

Per limitare la visibilità delle smagliature sull’abbronzatura gli autoabbronzanti possono essere una soluzione. Questi creano un effetto tintarella, e potrebbero nasconderle. Ricorda però di applicare sempre la protezione solare e mantieni ben idratata la pelle.

Abbronzarsi fa male?

Abbronzarsi in sicurezza non fa male. I raggi solari sono benefici, ma anche pericolosi sulla nostra pelle, se non proteggiamo questa adeguatamente. Le pelli sensibili, bianche e delicate, devono usare sempre un alto fattore protettivo. Ti suggerisco SPF50 o superiore. In caso di scottature, usa sempre un doposole idratante, questo limiterà il fastidio e rigenererà la pelle.

Oltre alla protezione apporta sempre idratazione. L’abbronzatura invecchia la pelle, se non adeguatamente idratata. Oltre alle macchie, di cui ti ho parlato in precedenza, può provocare le rughe solari. Più avanti troverai i prodotti migliori a questo fine.

La crema solare scade?

Si la crema solare ha una scadenza, solitamente riportata nel prodotto. Non utilizzare la protezione solare dopo quella data, potrebbe essere del tutto inefficace, se non anche nociva. Visita il mio articolo sulla scadenza della crema solare. »

Le ore migliori per abbronzarsi

Come sentirai in ogni telegiornale estivo, le ore migliori per abbronzarsi sono al mattino, e al tardo pomeriggio. Evitare quelle più calde, è consigliato per scongiurare le scottature, ma anche disidratare la pelle. Se vai al mare in primo pomeriggio, ancora una volta, ti ricordo di applicare regolarmente la protezione solare.

Abbronzanti migliori. Come sceglierli

Sotto il termine abbronzanti, intendiamo spesso una serie di cosmetici molto diversi tra loro. La protezione solare ha lo scopo di proteggere la pelle. Crema abbronzante e olio solare, accelerare l’abbronzatura. Insieme a questi esistono una serie di prodotti, che possono migliorare e prolungare la tintarella, sopratutto idratando la pelle. Scopriamo come scegliere gli abbronzanti migliori

Protezione solare abbronzante

La protezione solare contiene dei altri protettivi di differenti livelli. Il suo fattore viene indicato con la sigla SPF, questi possono essere meccanici o chimici. Non esiste una protezione solare 100% naturale, questi prodotti non proteggono adeguatamente la pelle.

Per identificare la migliore protezione solare, oltre al fattore protettivo, cerca un cosmetico che apporti idratazione alla pelle. Questa l’aiuterà a mantenersi elastica e giovane. Applicala in abbondanza e ogni due ore. Ti suggerisco di usarla anche in città nelle giornate più calde. Se hai una pelle delicata, sensibile o bianca, oltre a un fattore ad alto spettro, scegline una delicata.

Tra le protezioni solari, è ottimo il Latte solare abbronzante, questo oltre a proteggere e idratare, favorisce lo sviluppo dell’abbronzatura. E anche con una protezione 50 0 30 potrai ottenere una meravigliosa tintarella. Puoi scoprire di più nel mio articolo: Latte solare abbronzante, cos’è e a cosa serve. »

La migliore protezione solare per abbronzarsi.

Tra i tanti prodotti disponibili sul mercato, ti suggerisco il Latte abbronzante protettivo di Fondonatura SPF 40. Molto delicato sulla pelle, e adatto a quelle sensibili e bianche, è utile per tutti i primi giorni al sole. Idrata in profondità e favorisce l’abbronzatura che sarà uniforme e duratura. Visita la mia recensione al latte abbronzante protettivo di Fondonatura. »

Attivatore di abbronzatura

Un attivatore di abbronzatura è un cosmetico solare, che favorisce la produzione di melanina e attira maggiormente i raggi uv. Solitamente questi non contengono filtri solari, per cui si suggerisce di usarli insieme alla protezione.

La loro funzione è quella di ridurre il tempo necessario per una abbronzatura naturale, attivando il processo che porta la pelle a diventare nera. Scopri di più nel mio articolo Acceleratore di Abbronzatura. »

Crema abbronzante

La crema abbronzante un attivatore di abbronzatura, questo spesso contiene stimolatori di melanina. Con la sua composizione cremosa è adatto a ottenere una pelle color mattone, e una tintarella intensa. Scopri di più nell’articolo: Crema abbronzante come funziona. »

La migliore crema abbronzante

Secondo la mia esperienza la migliore crema abbronzante è quella di Fondonatura. Ricca di ingredienti naturali, idrata la pelle e attiva la melanina, velocizzando il processo naturale che porta a una tintarella intensa. Non contiene filtri solari, per cui è adatta su una pelle già scura. Puoi leggere la mia recensione a Fondonatura crema abbronzante intensiva. »

Olio per abbronzarsi velocemente

L’olio solare è un acceleratore che ti consente di abbronzarsi velocemente. Idrata la pelle lasciandola lucida, e favorisce un colorito dorato. Solitamente non contiene filtri solari, per cui va usato insieme a una protezione. Puoi scoprire di più nel mio articolo: Olio abbronzante come funziona. »

Il miglior olio solare abbronzante

Secondo la mia esperienza il miglior olio solare abbronzante è quello di Fondonatura. Consente di ottenere un colore dorato e una pelle lucida, mentre riduce i tempi dell’abbronzatura naturale. Non contiene filtri solari, e va usto insieme alla protezione. Visita la mia recensione a Olio superabbronzante spray di Fondonatura. »

Crema abbronzante senza sole

La crema abbronzante senza sole, non stimola la tintarella. Gli autoabbronzanti, producono un effetto sulla pelle che la fa apparire più scura, mattone o nera. Questo dipende dalla composizione del prodotto, e dalla reazione che ha la pelle a contatto con il cosmetico.

Spray abbronzante. Acqua solare

L’acqua solare è un abbronzante solitamente in spray. Questa idrata la pelle, rinfrescandola e nutrendola, mentre prendi il sole. Vaporizzarla è molto piacevole, e i suoi nutrienti ti aiuteranno a rendere duratura la tintarella e mantenere giovane la tua pelle. Scopri di più nel mio articolo: Acqua abbronzante a cosa serve. »

La migliore acqua abbronzante

La migliore acqua solare abbronzante è quella di Fondonatura, ricca di oli naturali, idrata la pelle lasciandoti una piacevolissima sensazione di freschezza. La tintarella è più duratura grazie ai suoi nutrienti. Leggi la mia recensione a Acqua abbronzante idratante. »

Doposole abbronzante

Il doposole, di per sé non è un abbronzante, ma contribuisce alla tua tintarella. La sua funzione primaria è quella di lenire e riparare la pelle, esposta ai raggi solari. Viene solitamente utilizzato in caso di scottature, ma i migliori doposole, hanno anche un azione idratante, con effetti benefici sulla pelle e sulla tintarella. Visita il mio articolo: Crema doposole a cosa serve. »

Il miglior doposole per la tua abbronzatura

Secondo la mia esperienza il miglior doposole per la tua abbronzatura è quello di Fondonatura. Lo trovo meraviglioso, per la sua capacità di idratare e nutrire la pelle, e la sensazione sul copro è molto gradevole. Leggi la mia recensione alla crema idratante doposole con aloe vera e camomilla. »

Bagno doccia doposole

Concludo questa carrellata su abbronzanti e prodotti per la tua tintarella con il bagno doccia doposole. Scegli un prodotto, che non solo deterga, ma che apporti idratazione alla pelle. In estate sono gradevoli quelli rinfrescanti, ti suggerisco Shower gel, che non lava via l’abbronzatura, e si tratta di uno shampoo gel da poter usare anche sul copro. Leggi la mia recensione a shower gel. »

Abbronzanti migliori, Fondonatura Solair

Sono una grande fan dei prodotti Fondonatura Solair, che secondo me sono gli abbronzanti migliori per questa estate 2024. Realizzati in Italia e ricchi di ingredienti naturali sono delicati e nutrono la pelle in profondità. Ricchi di componenti idratanti, permettono di avere una abbronzatura intensa e sicura. Puoi leggere la mia recensione alla Lina Fondonatura Solair. »

Ci si abbronza con

  • La crema solare fa abbronzare? Sì, la crema solare protegge la pelle dai raggi UV dannosi ma non impedisce completamente l’abbronzatura. Consente di abbronzarsi più gradualmente e sicuramente.
  • Ci si abbronza con la protezione? Sì, è possibile abbronzarsi anche utilizzando un fattore di protezione solare (SPF), che aiuta a ridurre i danni della pelle esposta ai raggi UV.
  • Con la protezione 100 ci si abbronza? Con SPF 100, l’abbronzatura è minima ma possibile. SPF 100 blocca circa il 99% dei raggi UVB, riducendo significativamente l’assorbimento dei raggi che causano l’abbronzatura.
  • Con la protezione 50 ci si abbronza? Sì, con SPF 50 si può ancora abbronzarsi. Questo livello di protezione blocca circa il 98% dei raggi UVB.
  • Con la protezione 30 ci si abbronza? Sì, SPF 30 permette di abbronzarsi, bloccando circa il 97% dei raggi UVB.
  • Con la protezione 20 ci si abbronza? Sì, con SPF 20 si abbronza più facilmente rispetto a protezioni più alte, poiché blocca circa il 95% dei raggi UVB.
  • Ci si abbronza senza sole? Sì, è possibile abbronzarsi senza esposizione diretta al sole attraverso l’uso di lampade abbronzanti o autoabbronzanti, anche se questi metodi comportano rischi per la salute o risultati diversi dall’abbronzatura naturale.
  • Ci si abbronza sotto l’ombrellone? Sì, sotto l’ombrellone si può ancora abbronzarsi a causa della riflessione dei raggi UV su superfici come sabbia, acqua o cemento.
  • Ci si abbronza all’ombra? Sì, è possibile abbronzarsi anche all’ombra, specialmente in ambienti con molte superfici riflettenti, anche se meno intensamente rispetto alla diretta esposizione solare.
  • Ci si abbronza in montagna? Sì, l’abbronzatura in montagna può essere anche più intensa a causa dell’altitudine più elevata e dell’aria più pulita, che aumentano l’esposizione ai raggi UV.
  • Ci si abbronza in inverno? Sì, è possibile abbronzarsi in inverno, soprattutto su neve o ghiaccio, che riflettono fino all’80% dei raggi UV aumentando l’esposizione.

Abbronzatura. Conclusioni

Nel mio sito eurocapelli.com puoi trovare tantissimi contenuti dedicati all’abbronzatura, che ti consentiranno di ottenere una tintarella perfetta e sicura. Clicca sui diversi articoli per approfondire, sono certa che troverai ciò di cui hai bisogno.

Ricorda anche di seguirci sui nostri canali social, Instagram e Facebook, per non perderti i prossimi articoli del nostro magazine online.

eurocapelli
EUROCAPELLI | Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *