Skip to content

Doposole, a cosa serve e come usarlo

4 Maggio 2024

Come usare il doposole, per prolungare l'abbronzatura e mantenere la pelle giovane, morbida e elastica

Come usare la crema doposole

Dopo una giornata trascorsa sotto il sole, non c’è nulla di più rinfrescante di un buon doposole. Tutti lo conosciamo per la sua funzione di alleviare il bruciore delle scottature, ma un prodotto di buona qualità, può fare molto di più.

In questo contenuto vedremo come utilizzare e far rendere al meglio il doposole, e la sua funzione per prolungare l’abbronzatura. Ti suggerirò anche come scegliere il migliore in base alle tue necessità.

Cos’è la crema doposole

Il doposole è un prodotto in crema o lozione, che si applica sulla pelle dopo l’esposizione solare. Diversamente dai comuni idratanti, è arricchito con ingredienti che nutrono, calmano e riparano la pelle. La sua funzione principale è quella di ristabilire l’equilibrio idrico, e calmare la pelle scottata.

L’esposizione prolungata al sole può causare danni a livello cellulare, noti come stress ossidativo. Questo accelera il processo di invecchiamento, portando alla formazione di rughe e perdita di elasticità. Può anche aumentare il rischio di sviluppare problemi più gravi.

L’utilizzo di un doposole alleviare il rossore e combattere gli effetti a lungo termine dell’esposizione solare. Questo di conseguenza ti aiuterà a ottenere una abbronzatura più duratura. Il doposole quindi non serve unicamente in caso di scottature, ma è un alleato per la tua tintarella.

Come e quando usare il doposole

Il doposole, dovrebbe essere applicato, una volta tornati a casa dal mare, o comunque dopo l’esposizione al sole.

Per i primi giorni, quando la pelle è ancora biancastra, applicalo sempre. Quando invece ha già un bel colorito, usalo se l’esposizione è stata molto lunga o intensa. Se hai una pelle secca, usalo anche quotidianamente.

Applicalo in grandi quantità, e estendilo su tutto il corpo. Se usi un prodotto di qualità, la sensazione sarà molto gradevole. L’ideale è usarlo dopo la doccia, al ritorno dal mare. Per un momento di gradevole relax, fallo la sera prima di andare a dormire. Nelle nottate più calde questo sarà un momento gradevolissimo.

Chi dovrebbe utilizzarlo frequentemente

Nell’immaginario comune, pensiamo al doposole come a un prodotto da usare in caso di scottature. Questo poteva essere vero molti anni fa, quando questi cosmetici, avevano un unica funzione. Oggi invece sono formulati per idratare la pelle, e mantenerla più giovane.

Quindi anche se non hai rossore, questo cosmetico ti aiuterà a prevenire la formazione delle rughe e delle macchie. Il risultato sarà una abbronzatura che perdura nel tempo. Suggerisco di utilizzarlo, a quelle persone che come me, amano avere una pelle dorata e mattone, e passano molto tempo sotto al sole. Ancor più se pratichi topless o cerchi una tintarella integrale. In questi casi il doposole è fortemente consigliato.

Quali ingredienti deve contenere

Quando acquisti prodotti per l’abbronzatura, come il doposole, scegli quelli ricchi di ingredienti naturali. Possono essere più costosi, ma si rivelano più utili e efficaci di quelli economici da supermercato.

Gli ingredienti che dovrebbe contenere, totalmente o in parte sono:

  • Aloe Vera: Calma la pelle infiammata e accelerata il processo di guarigione delle scottature. La idrata idrata senza lasciarla grassa.
  • Burro di Karité: Ricco di proprietà emollienti e nutritive rafforzare la barriera cutanea, e promuovere la rigenerazione cellulare. È ideale per ristabilire l’elasticità della pelle e mantenere l’abbronzatura più a lungo.
  • Vitamina E: Aiuta a proteggere e riparare la pelle dopo l’esposizione al sole. Contribuisce anche a mantenerla idratata riducendo l’infiammazione.
  • Olio essenziali: L’olio di lavanda, camomilla e menta piperita sono frequentemente utilizzati nei doposole per le loro proprietà calmanti e rinfrescanti. Donano un piacevole profumo, e riducono il rossore.

Come scegliere il miglior doposole

Per scegliere il miglior doposole, possono essere considerati diversi aspetti: Tipo di pelle, tempo passato al sole, e esigenze personali.

Una pelle secca ha bisogno di un prodotto ricco di idratanti, mentre una grassa invece dovrebbe focalizzarsi su composizione leggera. Le pelli più sensibili devono prestare attenzione all’azione lenitiva, e evitare assolutamente prodotti con profumi e alcol.

Quando valuti i diversi cosmetici considera le loro caratteristiche. Potrebbero essere specifici per le scottature, oppure più incentrati sull’idratazione, così da mantenere la pelle più morbida. Ti suggerisco di focalizzarti sui doposole che contengono molti ingredienti naturali. Sarà più delicato sulla pelle, ma comunque molto efficace.

Il prodotto che utilizzo nelle mie estati, è il doposole di Fondonatura. Lo trovo meraviglioso, perché idrata in profondità la pelle, lasciandola morbida e elastica, con una piacevole sensazione rinfrescante. Puoi leggere la mia recensione a Fondonatura Crema idratante doposole con aloe vera e camomilla. »

Doposole, a cosa serve e come usarlo. Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come funziona e come utilizzare il doposole, e perché questo prodotto è utile non solo in caso di scottature. Spesso sottovalutato, migliora l’intensità e la durata della tintarella, e aiuta la pelle a rigenerarsi dopo l’esposizione al sole.

Adesso tocca a te, scrivimi nei commenti se usi frequentemente il doposole, e come migliora la tua abbronzatura.

Puoi trovare contenuti simili nella sessione Abbronzatura. »

Ricorda anche di seguirci sui nostri canali social, Instagram e Facebook, per non perderti i prossimi articoli del nostro magazine online.

eurocapelli
EUROCAPELLI | Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM