Tecniche di Seduzione: Il Contatto

Tecniche di Seduzione: Il Contatto

Tecniche di Seduzione: Il Contatto é la differenza fa il successo e la sconfitta. Nel nostro viaggio, siamo riusciti ad attirare l’attenzione della donna che ci interessa, e siamo anche riusciti a far partire la conversazione, evitando tutti quegli errori, che la maggior parte degli uomini commettono. Adesso ci troviamo davanti ad un momento chiave. Su dai, scopriamo il perché.

Tecniche di Seduzione. Perché il Contatto é fondamentale

Chissà quante volte hai sentito pronunciare, direttamente o indirettamente, da una donna “ti vedo come un amico”. Nella nostra scienza, della seduzione, questa affermazione ci categorizza nella brutta e difficile situazione, chiamate “Friendzone”. Ciò che qualsiasi PUA vuole evitare, e da cui solo i migliori possono uscirne. Ovviamente una nuova conoscenza non ci dirà mai nulla di simile, e dobbiamo evitare che ciò accada. Una donna ci vede “come amico”, nel momento in cui perde l’interesse fisico verso di noi. I motivi possono essere diversi, ma finché l’attrazione fisica esiste, siamo in gioco come potenziali fidanzati o qualsiasi altra cosa. La donna, inconsciamente testerà questa attrazione con il contatto fisico.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da eurocapelli.com (@eurocapelli) in data:

Il contatto fisico, quando e come si realizza

Ricordiamoci che stiamo interagendo con una sconosciuta, e anche noi siamo altrettanto per lei. Una donna cercherà, se attratta, un iniziale e leggero contatto fisico. Qualcosa che noi, per prima cosa non dobbiamo frenare, ma anzi favorire. Questo contatto, sarà leggero, minimo, quasi impercettibile. E saremo in grado di riconoscerlo, solamente conoscendo la scienza del rimorchio. Altrimenti, come tutti, reagiremo in maniera istintiva, in sostanza sbagliando.

 

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI DELLA RUBRICA “TECNICHE DI SEDUZIONE”

 

toppik capellissimo
Rubrica sulle Tecniche di Seduzione. Perché la seduzione é una scienza esatta. Sponsorizzata da: www.capellissimo.com

 

Quando una donna cerca il contatto

Prima regola, il contatto deve partire da lei. Mai e poi mai, dobbiamo essere noi a cercarlo. Questo perché quasi sicuramente lei non sarà ancora pronta, e sopratutto potrebbe recepirlo come invasivo, se non addirittura molesto. Tranquilli, che dopo qualche minuto di conversazione vivace, lei sicuramente cercherà questo contatto. Potrà essere portato, come una leggera pacca, quasi impercettibile, su un braccio. O in casi più difficili, con un accenno di abbraccio. In altri casi, ciò sarà molto, ma molto più sottile. Ad esempio toccando appena le vostre dita, mascherato dal tentativo di prendere un oggetto. Quando qualcosa del genere si realizza, significa che dovrete agire.

Come rispondere al contatto secondo le migliori tecniche di seduzione

Lo abbiamo già detto, ma é importante ripeterlo. La donna, cerca il contatto iniziale in maniera totalmente inconscia. Fa parte della natura umana. Non si tratta di una azione già decisa. Questo significa, che voi dovrete reagire con la stessa intensità. Vi ha leggermente accarezzato un braccio, dovrete farlo allo stesso modo, o se siete particolarmente bravi, avvicinarvi così tanto, senza toccarlo, affinché sia lei a cercare un nuovo contatto, che vedrete, sarà leggermente più intenso.

Le zone di contatto

Credo sia necessario questo paragrafo, per evitare fraintendimenti. Oltre che il contatto deve essere in risposta, e di pari intensità di quello ricevuto, ci sono delle zone del corpo ben delineate dove realizzarlo. Le braccia prima di tutto, é la zona più sobria e meno invadente. Le dita, se lei si é mossa in quella zona. Un leggero contatto tra la sua spalla – braccio e il vostro. Null’altro, altrimenti sarete maniaci e non artisti del rimorchio.

 

 

 

eurocapelli blog magazine moda bellezza salute sport capelli
Eurocapelli, Magazine online di Moda, Costume e stile
Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM

EME

Attualmente professionista e ex PUA. Lavoro, studio e viaggio