hipster moda cultura

Hipster, cultura o moda passeggera?

Fino a pochi anni fa tutti si sentivano Hipster, senza nemmeno conoscere il significato della parola, oggi cos’è una cultura ancora viva, oppure una moda passeggera passata in disuso?

Stile Hipster una cultura che ha origine negli anni 40

La cultura Hipster ha origine negli anni ’40 negli Stati Uniti ed indicava gli appassionati di Jazz, e sopratutto di bebop. Queste persone, avevano uno stile di vita che emulava gli artisti (Jazz) afroamericani. Jack Kerouac li definì come anime erranti, portatrici di una speciale spiritualità. Mentre Mailer, poco più tardi li descrisse come esistenzialisti che vivevano la vita circondati dalla morte. Gli Hipster originali erano quindi degli anticonformisti, che vietano in totale libertà e dall’animo romantico (nel suo significato letterario e non culturale).

 

Gli Hipster moderni, moda o cultura?

Oggi non è più il Jazz la musica preferita dagli Hipster, ma il Rock Indie, e tutto il filone indipendente. In loro rimane lo stile romantico e ribelle, seppur non hanno una decisa linea politica, o per lo meno omogenea, infatti appartengono per lo più alla classe media, o medio alta. Frequentano caffè retrò, sopratutto dove si suona musica dal vivo, amano la lettura e tendono ad apparire introversi. Nell’immaginario collettivo, vengono riconosciuti per la Barba, le t-Shirt, e le donne per i tatuaggi, o i capelli colorati. Ma questo é il fenomeno più di moda.

La Moda Hipster

Fino a qualche anno fa tutti (o quasi) si sentivano Hipster. Tutti i ragazzi si lasciavano crescere la barba, le ragazze coloravano i capelli, o si facevano pearcing e tatuaggi, utilizzavano occhiali retrò. Ma il tutto si basava sull’apparenza. Il lato culturale, musicale e letterario non veniva minimamente toccato. Possiamo dire che Hipster era cool. La moda Hipster, forse terminata, ha lasciato traccia unicamente nei barbieri, un tempo simili ad un officina di riparazione auto, o gommista, oggi locali puliti e curati.

Hipster una moda fintia

Diciamo chiaramente, gli Hipster esistono ancora, e sono sempre esistiti, ciò che ormai sembra essere terminata è la moda, che indubbiamente continua ad influenzare quella più recente, ma meno marcata e visibile. La barba lunga per forza, e la maglietta stampata sono un pò scomparse, per uno stile e una moda più curata e tal volta raffinata. La musica Indie (italiana) invece è ancora viva, ma ritornata ad essere per appassionati e non più per il grande pubblico.

 

eurocapelli blog magazine moda bellezza salute sport capelli
Eurocapelli, Magazine online di Moda, Costume e stile. Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM

About the author

Romana giramondo. Diplomata al Liceo Classico e Laureata in Scienze della Comunicazione.
Amo la Moda, lo stile e il cinema
Mi diletto a cucinare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *