Crema Solare, i tre errori da non commettere

Crema Solare, i tre errori da non commettere

Tempo d’estate, e la crema solare é qualcosa che non deve mai mancare, non solamente nel borsone da mare, ma anche in montagna e città. Ma perché, nonostante la utilizziamo, continuiamo a scottarci? Probabilmente perché hai commesso uno di questi errori.

Effetto peperone, nonostante la crema solare

Dopo essere stati al mare, e nonostante l’utilizzo della crema solare, il risultato é un rosso peperone. Questo, purtroppo succede spessissimo, e non é qualcosa da prendere alla leggera. Non possiamo girarci attorno, i raggi solari (UV) sono pericolosi per la nostra pelle, quindi avere con se una protezione fra il 30 e 50 é obbligatorio.

Scottatura al mare, il problema é la crema solare?

Sicuramente starete pensando, che la causa della vostra scottatura sia la crema solare. Ci spiace non conservi l’alibi, ma a meno che questa non sia scadente (e la colpa é vostra, perché l’avete acquistata), sicuramente avrete commesso uno dei tre errori che adesso vi indicheremo. Oltre a questi suggerimenti, ricordate di non commettere il quarto, forse più grave, la vostra crema solare é stata realizzata per proteggervi dai raggi UV, non per inquinare il mare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da eurocapelli.com (@eurocapelli) in data:

Errore numero uno. La vecchia crema solare

Prima di andare al mare, avete visto che la crema solare dell’anno passato non é terminata. Quindi perché buttarla? Dovete batterla perché é ormai scaduta. Una volta che aprite il prodotto, non potete far fede alla data di scadenza. Molte creme solari, scadono dopo 3 mesi dall’apertura. Quindi poche scuse, andate a comprare una nuova.

Errore numero due. Non protegge abbastanza

Attenzione, applicare la crema alla mattina, non vi proteggerà per tutto il giorno, anche senza entrare in mare o in piscina. La regola vuole, che l’applicazione deve essere fatta ogni ora, e sempre dopo essersi bagnati. In questa maniera, la vostra crema potrà davvero proteggervi.

Errore numero tre. Il fattore di protezione

Quante volte avrai sentito che a meno che tu non viva in Africa, un fattore di protezione 30 é quello corretto. Ci spiace dirlo, ma questa affermazione non é corretta. La regola é quanto più chiara é la carnagione e quanto più forte é l’intensità del sole, tanto maggiore deve essere il fattore di protezione. Quindi una persona dalla carnagione molto chiara, dovrà utilizzare una protezione 50, sopratutto a fine Giugno, primi di Luglio.

Crema Solare, non tutte sono uguali

Come ogni prodotto di cosmetica, anche le creme solari sono di diverse qualità. Lo sappiamo, essendo un prodotto stagionale, e di largo utilizzo, molti produttori aumentano i prezzi. Ma é importante scegliere un prodotto valido. Se proprio volete risparmiare, acquistate un paio di creme solari, a fine primavera, o comunque fuori stagione (senza aprirla), in quella fase dell’anno i prezzi saranno decisamente più bassi.

 

eurocapelli blog magazine moda bellezza salute sport capelli
Eurocapelli, Magazine online di Moda, Costume e stile. Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM

Ginevra

Romana giramondo. Diplomata al Liceo Classico e Laureata in Scienze della Comunicazione. Amo la Moda, lo stile e il cinema Mi diletto a cucinare